Auto elettriche, la verità svelata: “Sono un bene per ricchi”

L’auto elettrica è una bufala per ricchi. A sostenerlo è l’economista Giulio Sapelli dichiara al Giornale: “La futura crescita esponenziale delle vendite di auto verdi dovuta al crollo dei prezzi delle batterie interesserà solo un segmento di nicchia del mercato che renderà queste auto accessibili solo alla popolazione ricchissima”.

Sapelli ne fa anche una questione pratica, oltreché economica e dice: “Come fa a essere di massa un’auto che ha bisogno di colonnine ogni 50 chilometri per essere ricaricata?”. Non sono da sottovalutare i fattori inquinanti nella produzione delle auto elettriche infatti secondo l’economista “La produzione di energia elettrica non deriva da fonti rinnovabili, bensì da gas, gasolio o acqua. E per le auto cosiddette ecologiche occorre produrre enormi quantità di energia, anche in ore di punta. Altro problema è quello dello smaltimento delle batterie al litio – aggiunge – è praticamente veleno puro, peggio del mercurio”.

Commenti Facebook