Esibizione delle Frecce Tricolori a Terracina, cade un caccia militare: disperso il pilota

Roma – Un velivolo Eurofighter dell’Aeronautica militare è caduto in mare poco fa a Terracina durante un air show. La notizia è stata confermata dalla stessa Aeronautica militare. Il corpo del pilota è stato ritrovato. Lo si apprende dall’Aeronautica militare

Il velivolo Eurofighter, del reparto sperimentale, era impegnato in una esibizione quando è improvvisamente collassato in mare.

L’esibizione del caccia militare avrebbe dovuto precedere quella delle Frecce Tricolori: molte le persone presenti, che hanno assistito sbigottite alla scena.

I carabinieri: «A bordo solo un pilota»

C’era solo un pilota a bordo del caccia precipitato durante l’esibizione all’air show di Terracina. È quanto risulta ai carabinieri del comando provinciale di Latina. Il velivolo ha due posti, ma durante l’esibizione ai comandi c’era solo un pilota di 36 anni.

Sul posto, nello specchio di mare dove il velivolo è finito ma anche a terra, stanno convergendo diverse unità militari di ricerca e soccorso, oltre a personale civile specializzato nei soccorsi.

Fidanzata di uno dei piloti ha un malore

Tra gli spettatori dell’esibizione c’era anche la fidanzata del pilota del caccia precipitato durante l’air show a Terracina. La donna, dopo aver assistito all’incidente, è stata colta da un malore e soccorsa dal 118. Ad assistere all’esibizione, secondo quanto si è appreso, c’erano anche i genitori del pilota di 36 anni che risulta disperso insieme all’altro che era a bordo dell’aereo.

Annullata esibizione Frecce Tricolori

L’esibizione del caccia Eurofighter del Reparto sperimentale di volo dell’Aeronautica militare doveva immediatamente precedere quella delle Frecce Tricolori, che ovviamente è stata annullata. Il caccia Eurofighter Typhoon, è un velivolo multiruolo di quarta generazione, bimotore, con ruolo primario di caccia intercettore. È un aeroplano imponente, uno dei velivoli cui è affidato il compito della difesa dello spazio aereo nazionale. Le Frecce Tricolori hanno invece in dotazione il velivolo d’addestramento e attacco leggero Mb339: si tratta dell’aereo con cui gli allievi piloti dell’Aeronautica conseguono il brevetto di pilota militare.

Migliaia sulla spiaggia per l’air show

Migliaia di persone stavano assistendo sulla spiaggia di Terracina all’air show interrotto dalla caduta del caccia Eurofighter in mare, secondo la stampa locale online. In una foto pubblicata da Latina Oggi si vede quello che sembra il momento in cui il velivolo è precipitato in acqua, in lontananza, con il pubblico in primo piano sconcertato e alcune persone con le mani nei capelli. «È caduto l’#eurofighter davanti ai miei occhi , profonda tristezza e rispetto»: è uno dei commenti su Twitter. L’air show dell’Aeronautica militare era in corso sul lungomare Circe della cittadina a sud di Roma, in provincia di Latina. Sempre su Twitter Pietro Alviti parla di «barche soccorso attorno all’Eurofighter precipitato».

Un testimone: «E’ successo tutto in un attimo»

«Eravamo sulla spiaggia di Terracina, le prime esibizioni sono durate circa un’ora e mezzo: quell’aereo era l’ultimo a volare prima delle Frecce Tricolore. È passato sulle nostre teste, poi lo abbiamo visto salire molto in alto prima di iniziare a scendere rapidamente: ha volato per un pò parallelo allo specchio d’acqua, quando all’improvviso si è inabissato». Lo ha detto una donna di Frosinone di 49 anni che assisteva alla manifestazione insieme alla figlia.

«Al momento dell’impatto abbiamo visto alzarsi grossi schizzi d’acqua misti a schegge che probabilmente erano pezzi dell’aereo andati in frantumi. – ha raccontato – È successo tutto in un attimo, ma ci siamo resi conto immediatamente di quello che era accaduto». «Lo speaker della manifestazione ha detto al pubblico di restare fermo per non intralciare le operazioni di soccorso di soccorso, dopo un pò ci hanno detto di allontanarci lentamente e di mantenere la calma. – ha concluso – Ero lì con mia figlia, siamo rimaste choccate, non riuscivamo a credere che fosse avvenuto davvero sotto i nostri occhi».

Commenti Facebook
Loading...