Genova, due turisti polacchi lasciano sola in auto la loro bimba di 18 mesi

Due turisti polacchi lasciano sola in auto la loro bimba di 18 mesi, un passante avvisa i carabinieri che aspettano il loro ritorno e li portano in questura

Genova, due turisti lasciano sola in auto la loro bimba di 18 mesi

Una storia che si ripete sempre con più frequenza, una storia che spesso arriva al dramma. In questo caso però, il lieto fine ha vinto grazie ad un passante. E’ proprio cosi, una bimba di circa 18 mesi, è stata lasciata sola in auto a Genova, a Via Capolungo, zona Nervi. Aveva i finestrini chiusi la vettura e alla lunga, poteva creare problemi di respirazione alla piccola malcapitata. Solo merito di un passante, rimasto anonimo, la situazione è stata risolta. L’uomo in questione, ha atteso circa 20 minuti vicino il mezzo, col la speranza che qualcuno tornasse a riprendere la bimba, 20 lunghi minuti. Poi però la decisione sacrosanta: avvisare i Carabinieri. Accorsa subito una pattuglia del 112, ha atteso vicino la macchina fino a quando, una coppia di giovani, ha fatto ritorno. Si tratta di due turisti polacchi, 22 e 23 anni, che come scusa, hanno dichiarato di essersi solo fatti una passeggiata in lungomare. Incredibile. Subito trasferiti in questura hanno subito una denuncia per abbandono di minore.

Solo pochi giorni fa, un fatto analogo è successo alle porte di Roma. Esattamente a Bracciano, un uomo pensò bene di scendere dalla vettura parcheggiata per recarsi al bar a prendere un caffè. Cosa normale verrebbe da dire, certo, se in macchina con lui non ci fosse stata la figlia di soli 4 mesi e se l’uomo stesso non l’avesse lasciata sola. Poco dopo, la piccola abbandonata a se stessa, iniziò a piangere facendo incuriosire i passanti. Passanti che chiamarono immediatamente i Carabinieri, i quali, accorsi in fretta sul luogo, non avendo trovato il papà della bimba, forzarono le portiere della vettura liberando la piccola. Padre che, una volta trovato, provò inutilmente a discolparsi e anch’esso, come i genitori polacchi sopra citati, si prese una denuncia per abbandono di minore.

Troppa negligenza da parte dei genitori, che in queste due storie ha avuto un buon fine, ma spesso, una distrazione o dimenticanza (come si fa a dimenticare un figlio), porta a danni irrimediabili, come la morte della piccola creatura.

Commenti Facebook