SCIENZA, “COSÌ POTREMO PREVENIRE LE MALATTIE”. PAZZESCO: COSA HANNO COMBINATO SU UN DNA UMANO

Nuovo trionfo della medicina. In una prima assoluta un gruppo di ricercatori Usa è riuscito a modificare il codice genetico del Dna di un embrione umano per “riparare una mutazione grave quanto comune causa di malattie”.

Lo riferisce il New York Times citando uno studio apparso su Nature. Ricorrendo alla tecnica Crispr di “modifica dei geni” i ricercatori hanno mutato il Dna difettoso di alcuni embrioni ancora a livello di agglomerato cellulare, compiendo un ulteriore passo verso la creazione di bambini geneticamente modificati per eliminare il rischio di ereditare problemi di salute dai genitori.

Se non fosse stata operata la mutazione del codice del Dna degli embrioni i nascituri avrebbe sviluppato un difetto cardiaco che può causare morte immediata senza alcun sintomo preliminare. Ora non solo gli embrioni, se fatti sviluppare, non soffriranno dalla malattia ma non potranno trasferirla, una volta nati e diventati adulto, alle loro progenie.

Ad operare l’operazione di quello che in gergo viene definito “gene editing” genetisti dell Massachusetts Institute of Technology (Mit), con colleghi in Oregon, California, Cina e Corea del Sud.

Commenti Facebook