Vaticano, Papa Francesco apre ai sacerdoti sposati: caos alla Santa Sede, altro passo verso lo scisma

In questi tempi cupi per la Chiesa, attraversata da voci su scisma e scissioni, con Papa Francesco sempre più accerchiato dai conservatori, in Vaticano inizia a farsi strada una nuova, clamorosa, voce. Questa volta ad essere messa in discussione è addirittura il celibato dei preti. Dopo le aperture del Papa sul tema, la Santa sede sta approfondendo la possibilità di ordinare al sacerdozio uomini sposati, maturi e di provata fede. La conferma arriva dal prefetto della Congregazione del clero, il cardinale Beniamino Stella.

“Rispetto alla crisi delle vocazioni, in alcune aree del mondo, si pensi ad esempio all’Amazzonia o alle sperdute Isole del Pacifico, ma non solo – spiega Stella nell’ultimo libro di Marchese RagonaTutti gli uomini di Francesco -, c’è un’acuta sofferenza per una vera e propria emergenza sacramentale che i pochi sacerdoti presenti non riescono a soddisfare; si tratta – prosegue – di chiedersi come rispondere a questa urgenza, prendendo in considerazione, almeno per alcune comunità più isolate, la possibilità di affidare l’evangelizzazione e la celebrazione dei sacramenti a dei viri provati”.

Certo, una ipotetica svolta limitata alle sole aree geografiche nelle quali la carenza di sacerdoti impedisce una regolare celebrazione della messa. Ma l’accelerazione, con discreta probabilità, non farebbe altro che acuire lo scontroin Vaticano, mobilitando le opposizioni di chi si schiera contro il Papa. Il timore dei conservatori è che tutto ciò possa fungere da apripista per una riforma a più ampio raggio nella Chiesa cattolica, che potrebbe avvicinarsi ulteriormente a una storica e rovinosa scissione.

Commenti Facebook
Loading...